NOME: Mattia Caldara
NATO A: Bergamo il 05/05/1994
RUOLO: difensore
SQUADRA: Atalanta

Dopo un anno e mezzo pieno di difficoltà Caldara è tornato all’Atalanta. La sua storia ormai la conoscono tutti: esplode disputando due grandissime stagioni tra le fila nerazzurro, durante le quali la Juventus spende 15 milioni per assicurarsi il cartellino lasciandolo in prestito al club bergamasco. Nell’estate del 2018, terminato il prestito, il club bianconero nello stupore generale sceglie di cederlo al Milan in cambio di Bonucci. 
Tutti si sarebbero aspettati molto dal centrale bergamasco che nelle sue due stagioni all’Atalanta aveva siglato 10 gol in 55 presenze in serie A e si era fatto notare anche con la nazionale U21, ma tra problemi fisici e di ambientamento, nel Milan non ha mai praticamente giocato se si escludono una presenza in coppa Italia e una in Europa League.
Il giocatore visto a Bergamo è un difensore abile sia in marcatura, sia in copertura grazie a una discreta velocità, un buon senso della posizione e un’ottima personalità in campo. Risulta efficace in zona offensiva essendo discreto tecnicamente e molto efficace nello sfruttare i cross dei compagni sui calci piazzati.

Il consiglio di Tuttofantacalcio: la lista di infortuni accusati con il club rossonero è davvero lunga e tra questi spiccano la rottura del crociato e la lacerazione parziale del tendine d’achille, ma al momento Caldara dovrebbe aver recuperato e, se riuscisse a ritrovare la forma nella “sua” Atalanta, potrebbe riversarsi un discreto acquisto in termini fantacalcistici. Per questo motivo lo cataloghiamo come una scommessa e lo consigliamo 8^slot nelle leghe a 8 e 7^ in quelle a 10.

Sezione: Guida all'acquisto / Data: Dom 12 gennaio 2020 alle 13:00
Autore: Redazione Tuttofantacalcio / Twitter: @tuttofanta
Vedi letture
Print