Claudio Ranieri è il nuovo allenatore della Sampdoria. L'ultimo posto in classifica, la totale assenza di gioco, una difesa colabrodo (16 gol subiti in 7 giornate) e un attacco che ha difficoltà a segnare (4 gol in 7 partite) hanno reso inevitabile il cambiamento della guida tecnica blucerchiata.
La curiosità è data dal fatto che anche la scorsa stagione Ranieri subentrò a Di Francesco nella guida tecnica della Roma.

COME CAMBIA LA SAMPDORIA
Claudio Ranieri ha usato in passato il 4-2-3-1, il 4-3-1-2 e il 4-4-2 (modulo con cui ha vinto in Premier League con il Leicester) quindi la certezza è l'utilizzo della difesa a 4 invece della difesa a 3 utilizzata da Di Francesco in queste prime giornate di campionato.

MODULO 4-2-3-1

Audero

Depaoli Murillo Colley  Murru

Linetty Ekdal

Rigoni Caprari Jankto

Quagliarella

Questo modulo darebbe la possibilità di avere più copertura in difesa e quindi diminuire sensibilmente i gol subiti e utilizzare le fasce per le ripartenze con Rigoni (o Gabbiadini) e Jankto che potrebbero trovare nuova linfa. Inutile dire che Quagliarella beneficerebbe di maggiori palloni giocabili. In difesa si avrebbe più copertura con  Depaoli favorito su Bereszinski, e Murillo e Colley leggermente in vantaggio su Ferrari Chabot e Regini. In mediana un muro formato da Linetty e Ekdal con Viera e il nuovo arrivato Bertolacci pronto a subentrare. Nella linea d'attacco oltre ai già citati Rigoni e Jankto,  Caprari favorito su Ramirez per giocare vicino a Quagliarella.

MODULO 4-3-1-2

Audero

Depaoli Murillo Colley Murru

Linetty Ekdal Jankto

Caprari

Gabbiadini Quagliarella

Questo modulo ricalcherebbe quello utilizzato da Giampaolo fino allo scorso anno che ha portato la Sampdoria a giocarsi un posto in Europa League. In questo modulo ci sarebbe la conferma della difesa a 4 con l'arretramento di Jankto nei 3 di centrocampo e Caprari e Ramirez pronti a giocarsi una maglia per il ruolo di trequartista puro. Probabilmente ci sarà un'alternanza tra i due. In attacco Gabbiadini è leggermente favorito su Rigoni e Bonazzoli per il ruolo di seconda punta.

MODULO 4-4-2

Audero

Depaoli Murillo Colley Murru

Rigoni Linetty Ekdal Jankto

Gabbiadini Quagliarella

Più difficile che venga utilizzato questo per le caratteristiche tecniche di giocatori come Rigoni, Caprari e Ramirez che vedrebbero limitati i propri raggi d'azione in ruoli a loro non congeniali.

Sezione: Consigli degli esperti / Data: Ven 11 ottobre 2019 alle 16:46 / Fonte: Luca Di Leonardo
Autore: Redazione Tuttofantacalcio / Twitter: @tuttofanta
Vedi letture
Print