Nome: Marco Nappi
Nato il: 13/05/1963
Ruolo: attaccante
Squadre in Serie A: Fiorentina, Atalanta, Brescia, Genoa
Incarico attuale: allenatore del BSU Bejing U17

“Non ho mai giocato al fantacalcio, non ci capisco niente. In tanti mi hanno detto che li facevo perdere quando sbagliavo i goal. Per l’impegno il 6 me lo davano sempre, poi se segnavo anche 7 o 7,5.”

Marco Nappi è stato sicuramente un giocatore che nella sua lunga carriera è stato utile ai fantallenatori per continuità di rendimento e reti segnate. Cresciuto nelle giovanili della Lazio, venne acquistato dal Cesena nel 1983 che lo mandò in prestito al Ravenna, dove segnò 13 goal in 30 presenze contribuendo alla vittoria del campionato Interregionale, e rimase anche l’anno successivo in Serie C (4 goal in 28 partite). Nel 1986 fu ceduto alla Vis Pesaro, militante in Serie B, con cui segnò 14 goal in 30 match, e l’anno dopo si accasò all’Arezzo, ma i suoi 8 goal in 36 partite non bastarono per evitare agli aretini la retrocessione.

Nel 1988 iniziò la sua prima avventura nel Genoa, che contribuì a portare in Serie A grazie alle sue 7 reti in 35 presenze in campionato, ma ciò non bastò per ottenere la permanenza nella squadra rossoblù che lo prestò per i primi sei mesi della stagione 1989-1990 al Brescia (1 goal in 8 partite), e poi alla Fiorentina, con cui esordì prima in Serie A e poi in Coppa UEFA. Proprio in questa competizione, nella semifinale contro il Werder Brema, compì un gesto tecnico meraviglioso percorrendo 40 metri di campo con il pallone incollato alla fronte: “in quel momento lì ho pensato solo a portare la palla il più lontano possibile dall’area di rigore, perché il Werder ci stava pressando, solo che invece che farlo con i piedi l’ho fatto con la testa. Da lì in poi la Gialappa’s mi ha iniziato a chiamare “Nippo la foca monaca” e da lì in poi nessuno mi chiama più Marco.” Concluderà il suo percorso in viola nel 1991 con 8 goal in 56 presenze, per poi passare sempre in prestito prima all’Udinese (12 goal in 41 partite) e poi alla SPAL (10 goal in 26 match) in Serie B, prima di tornare al Grifone nel 1993-1994 (4 reti in 28 partite). Ritornò al Brescia in prestito giocando solo 11 partite nel 1994-1995 e l’anno successivo rientrò stabilmente al Genoa, dove rimase per 4 stagioni. In totale in 6 anni nel capoluogo ligure totalizzò 49 reti in 209 partite. Le sue ultime partite in Serie A le disputò con la maglia dell’Atalanta (10 goal in 61 presenze). Negli ultimi anni di carriera giocò con Ternana, Como, Carrarese, Savona, Cuneo e Sestri Levante.

Divenuto allenatore, ha vinto il campionato Berretti con il Livorno nel 2016-2017, per poi tentare l’esperienza cinese alla guida della selezione Under 17 del college di Luoyang vincendo la Coppa del Governatore e ora guida l’Under 17 del BSU Bejing, la cui prima squadra è in Serie B cinese.

Concludiamo l'articolo con la formazione vintage scelta da Nappi. Potrete trovare la nostra chiacchierata con lui sui nostri canali Facebook e YouTube:


TOP 11 VINTAGE:
4-3-1-2:
Zenga
Cafu - Signorini - Nesta - Maldini
Matthaus - Pirlo - Seedorf
Baggio
Weah - Ronaldo
All. Trapattoni

Sezione: Borsino di TFC / Data: Sab 02 maggio 2020 alle 11:00 / Fonte: Lorenzo Stefoni
Autore: Redazione Tuttofantacalcio / Twitter: @tuttofanta
Vedi letture
Print