Nome: Gaetano D’Agostino
Nato il: 03/06/1982
Ruolo: centrocampista
Squadre in Serie A: Roma, Messina, Udinese, Fiorentina, Siena, Pescara
Incarico attuale: allenatore del Lecco (Serie C)

Ho provato a giocare al fantacalcio, ma poi ho lasciato perdere perché caratterialmente non fa per me. Mi dava fastidio il fatto che un giornale dava un voto e un altro dava un voto completamente diverso.”

Così Gaetano D’Agostino ci descrive il suo rapporto conflittuale con il fantacalcio, durante l’intervista sul nostro canale Instagram.

Centrocampista mancino di grande talento, ha iniziato nelle giovanili del Palermo come centravanti, confermando ad una domanda di un utente di aver segnato 100 reti in una stagione e di giocare sempre una o due categorie sotto età. Le sue grandi prestazioni in Sicilia attirarono l’interesse della Roma, che nel 1998 lo portò subito ad allenarsi in prima squadra agli ordini di Zeman, e vi rimase anche nelle due stagioni successive con Capello, che lo fece esordire in Serie A nel 2000 nella partita contro il Brescia vinta per 4-2 e con cui vinse lo Scudetto. Nel 2001 passò al Bari in Serie B in comproprietà nell’ambito dell’affare che portò Cassano in giallorosso e ci rimase per due stagioni (2 reti in 63 presenze), per poi tornare nella Capitale nel 2003. In giallorosso ha collezionato 41 presenze totali con 1 goal, il primo in Serie A segnato contro il Lecce. Nel 2005 passò al Messina con cui ha giocato 2 campionati in Serie A, realizzando 5 reti in 42 partite, per poi trasferirsi all’Udinese nel 2006, dove diventò uno dei leader della squadra.

La sua stagione più prolifica è stata nel 2008-2009, in cui realizzò 11 reti in campionato in 36 partite, che gli valse l’interesse di due big del calcio mondiale come Juventus e Real Madrid che non riuscirono a trovare l’accordo con la società friulana e l’opportunità più importante della sua carriera sfumò: “Avevo dimostrato sul campo di essere un giocatore importante attirando le attenzioni di club prestigiosi, non andare in questi club ha pesato. Poi nei sei mesi successivi ho pagato questa situazione.” Segnerà infatti solo 1 rete nel campionato successivo in 20 presenze. In tutto con i friulani ha segnato 12 goal in 130 presenze complessive. Nel 2010-2011 vestì i colori della Fiorentina con cui ha segnato 5 reti in 20 presenze. Nelle sue ultime stagioni in Serie A giocherà con le maglie di Siena (32 presenze e 3 goal in una stagione e mezza) e Pescara (2 goal in 7 partite in mezza stagione). Vanta 5 presenze in Nazionale, e 4 reti in 15 presenze con l’Under 21 con cui ha vinto l’Europeo di categoria nel 2004.

Nel 2016 intraprende la carriera da allenatore sulla panchina dell'Anzio (Lazio) in Serie D. Negli anni successivi passa in Serie C dove allenerà Virtus Francavilla (2017-2018), Alessandria (2018- febbraio 2019) e Lecco (dall'ottobre 2019), sua attuale squadra.

Concludiamo l'articolo con le due formazioni top della Serie A scelte dal mister, una relativa al passato e una all'attuale presente. Potrete trovare la nostra chiacchierata con lui sui nostri canali Facebook e YouTube:

TOP 11 VINTAGE:
4-3-2-1:
Buffon
Cafu - F. Cannavaro - Nesta - Zambrotta
Emerson - Pirlo - Seedorf
Totti - Kaka
Batistuta

Top 11 ATTUALE:
4-2-3-1:
Handanovic
De Vrij - Koulibaly - Acerbi
Hateboer - Tonali – Barella - Kolarov
Ilicic - Immobile - Insigne

Sezione: Borsino di TFC / Data: Gio 09 aprile 2020 alle 11:00
Autore: Lorenzo Stefoni
Vedi letture
Print