Nome: Fabrizio Ravanelli

Nato il: 11 Dicembre 1968

Ruolo: attaccante

Squadre in Serie A: Juventus, Lazio, Perugia (da giocatore)

Grande bomber degli anni '90, Fabrizio Ravanelli è stato nostro ospite e abbiamo parlato con lui della sua carriera. Sul fantacalcio ci ha detto "non l'ho mai fatto, ma lo fanno i miei figli".

Ravanelli è stato un grande centravanti, capace di coniugare una buona tecnica palla al piede con l'istinto in zona gol . Ottime le sue doti balistiche anche nei calci piazzati grazie al suo mancino ma si ricorda anche per il grande lavoro in fase difensiva nell'aiutare i compagni.

"Penna bianca" (così soprannominato per il suo colore bianco dei capelli), iniziò la carriera nella sua Perugia in serie C2, dove in tre anni dal 1986 al 1989 realizzò 41 reti e contribuì nel 1987/1988 alla promozione in C1 dei suoi, vincendo anche il titolo di capocannoniere.
L'esperienza successiva all'Avellino in B non fu delle migliori, ma nel mezzo fece le fortune della Casertana in C1 dove realizzò 12 reti. L'esperienza più prolifica fu in Serie B con la Reggiana in cui sfiorò un promozione e che gli permise di mettersi in mostra agli occhi della Juventus che lo acquistò nel 1992. Le prime stagioni furono difficili, anche per via della concorrenza spietata nell'attacco bianconero che fecero limitare a Trapattoni il suo minutaggio, nonostante la vittoria della Coppa Uefa a cui contribuì con i suoi gol. L'arrivo nel '94 di Marcello Lippi cambiò le sue prospettive, trovando spazio e gol. Raggiungerà l'apice della sua carriera in bianconero con il gol nella finale di Champions League contro l'Ajax che poi si rivelerà decisivo. In bianconero vinse praticamente tutto: uno scudetto, una champions, una coppa Uefa, una coppa Italia e una supercoppa italiana.

Dopo la vittoria della Champions venne ceduto dai bianconeri e passerà tre stagioni all'estero, una con il Middelsbrough e due al Marsiglia, entrambe a suon di gol. Oltretutto sfiorando la vittoria della FA Cup con gli inglesi e della Ligue 1, sfumata all'ultima giornata, con i francesi.

Nel '99 tornò in Italia nella Lazio dove contribuì, anche se da comprimario, alla vittoria del campionato e della Coppa Italia per gli uomini di Eriksson, ma il poco spazio in campo lo portò a tornare oltremanica, prima con il Derby County e poi con il Dundee in Scottish Premier League.

Chiuderà la sua carriera proprio dove ha iniziato, nel Perugia con cui retrocedette nella stagione 2003-2004 e sfiorò la promozione nella stagione successiva, sfumata nella finale play-off persa con il Torino.

In totale in carriera ha totalizzato 246 reti in 649 presenze comprese tutte le categorie.

Concludiamo come di consueto con le due top 11 del nostro ospite, quella vintage e quella attuale:


TOP 11 VINTAGE:

4-3-2-1

Buffon

Ferrara - Nesta - Vierchowod - Maldini

Nedved - Sousa - Veron

Zidane - Baggio

Ronaldo

All. Lippi
 

TOP 11 ATTUALE:

4-3-3

Szczesny

Lazzari - Bonucci - De Ligt - Gosens

Castrovilli - Luis Alberto - Milinkovic Savic

Dybala - L. Martinez - Ronaldo

All. Gasperini

​​​​​

Sezione: Borsino di TFC / Data: Gio 18 giugno 2020 alle 11:00 / Fonte: Antonio Laus
Autore: Redazione Tuttofantacalcio / Twitter: @tuttofanta
Vedi letture
Print