Nome: Fabrizio Ferron
Nato il: 05/09/1965
Ruolo: portiere
Squadre in Serie A: Atalanta, Sampdoria, Inter, Verona, Como
Incarico attuale: preparatore dei portieri delle Nazionali dall' Under-15 all' Under-19

“Non gioco al fantacalcio, anzi da calciatore mi facevano arrabbiare alcuni voti che mi mettevano, perché ti chiedevi com'era possibile aver fatto di più dell'altro portiere e prendere un voto in meno o lo stesso voto.” Queste sono le parole di Fabrizio Ferron a proposito del suo rapporto con il fantacalcio, indimenticato portiere che ha militato nel massimo campionato italiano per circa un ventennio in diverse squadre. 
Ferron è stato un prodotto delle giovanili del Milan, con cui ha vinto la Coppa Italia Primavera 1984-1985 e il Torneo di Viareggio 1986, dove fu nominato il miglior portiere della competizione. 
La sua prima esperienza nel calcio professionistico fu in Serie B con la Sambenedettese, dove rimase per due stagioni, giocando 63 partite tra campionato e Coppa Italia. La sua prima esperienza in Serie A arrivò nel 1988 con la maglia dell'Atalanta con cui rimase per ben otto stagioni, di cui sette in A e una in B, sempre giocando come titolare. Con gli orobici ha disputato 293 partite, esordendo anche in Coppa UEFA e giocando 2 partite nella Coppa Anglo-Italiana, sfiorando anche la vittoria della Coppa Italia, persa in finale contro la Fiorentina nel 1996. Lo stesso anno si trasferì alla Sampdoria: “mi divertivo molto. Il venerdi in allenamento ci si dedicava alla palle inattive dal limite dell'area e avevo Mihajlovic da una parte e Veron dall'altra a calciare. È chiaro che quando ti abitui alla velocità con cui viene calciata la palla da questi specialisti, la domenica se avevo contro una punizione al limite dell'area avevo delle sicurezze psicologiche, perché non potevano essere più bravi di loro”. Con i doriani giocò per tre stagioni collezionando 110 partite prima di passare all'Inter dove fu il vice di Peruzzi (8 presenze in totale).

La tappa successiva fu Verona, dove con gli scaligeri tornò ad essere il primo portiere (71 partite in due stagioni). Nel 2002 passó al Como con cui giocó un campionato di Serie A e uno di Serie B (48 presenze in totale). L'ultima squadra nel calcio professionistico per Ferron fu il Bologna, in cui giocò da titolare solo per 2 gare in Coppa Italia, mentre l’ultima esperienza in assoluto fu con la Virtus Pavullese nel campionato di Eccellenza. 
Terminata la carriera da calciatore ha intrapreso quella da preparatore dei portieri, dapprima al Parma, poi con Modena e Pescara e dal 2013 è entrato nello staff dei preparatori dei portieri delle Nazionali giovanili italiane
Vediamo ora le due top 11 di Ferron, una legata al suo passato da calciatore, l'altra alla Serie A attuale.

TOP 11 VINTAGE:
4-3-1-2
Buffon
Cafu - Baresi - Nesta - Maldini
Seedorf - Pirlo - Zidane
Maradona
Ronaldo – Baggio (Van Basten) 
All. Capello

TOP 11 ATTUALE:
4-3-1-2
Donnarumma
Lazzari - Koulibaly - Chiellini - Hernandez
Milinkovic - Tonali - Gomez
Dybala
Ronaldo - Immobile
All. Ancelotti

Sezione: Borsino di TFC / Data: Lun 08 giugno 2020 alle 11:00 / Fonte: Lorenzo Stefoni
Autore: Redazione Tuttofantacalcio / Twitter: @tuttofanta
Vedi letture
Print