Nome: Antonio Floro Flores
Nato il: 18 giugno 1983 a Napoli
Ruolo: attaccante
Squadre in serie A: Napoli, Sampdoria, Udinese, Genoa, Sassuolo, Chievo (giocatore)
 
“Al fantacalcio avete dato la gioia ai ragazzi di portarci in campo, perché si sentono partecipi del nostro essere […] Se non si è tanto responsabili della loro squadra, si è responsabili del loro lato economico […] Era bella la pressione dei messaggi che arrivavano, comunque è grazie alla gente se siamo quello che oggi siamo.”
Così Floro Flores commenta il fantacalcio, a cui non ha mai giocato ma che ritiene un passatempo divertente anche per gli stessi giocatori.
Attaccante rapido dotato di una discreta tecnica e di grande spirito di sacrificio, Floro Flores cresce nelle giovanili del Napoli con cui esordì in Serie A nel 2001. Dopo la retrocessione del club partenopeo in quello stesso anno, iniziò a giocare con sempre maggiore continuità e trovò nella stagione 2002-2003 il suo primo gol in Serie B.
Concluse la sua esperienza al Napoli dopo 3 stagioni e mezzo con 3 gol segnati in 62 presenze in campionato. Passò così in prestito alla Sampdoria, con la quale trovò il suo primo gol in serie A. Ritrovatosi senza contratto dopo il fallimento della società della sua città natale, l’attaccante campano ha disputato 3 ottimi campionati di Serie B prima con il Perugia (8 gol in 27 presenze in campionato dei quali 2 nei play-off) e successivamente con l’Arezzo (con 28 gol in 79 presenze sempre in campionato).
Attirò così l’interesse dell'Udinese che scelse di puntare su di lui. Nonostante non abbia segnato tantissimo (nella sua prima esperienza a Udine sono 22 gol in 114 presenze), lo spirito di sacrificio e la capacità di adattarsi a diverse situazioni tattiche gli consentirono di diventare una presenza stabile nello scacchiere di Marino. La situazione si complicò quando Guidolin divenne allenatore dell’Udinese: Floro Flores non rientrava infatti nei piani tattici dell’allenatore veneto e il 18 gennaio 2011, dopo essere stato vicino alla Juventus, passò al Genoa in prestito. “In quel momento andavo via dall’Udinese per giocare […] Andando al Genoa la scelta che ho fatto è stata la scelta più giusta”, sono queste le parole con cui ha commentato questo intreccio di mercato e la sua prima esperienza in rossoblù. La grande stagione disputata con il Grifone (10 gol in 18 presenze) convinse Guidolin a dare un altra chance a Floro Flores, che tornò così a giocare nell’Udinese, siglando 4 gol in 26 presenze in campionato.
Passò così in prestito al Granada, squadra in cui però il centravanti originario di Napoli non riuscì a lasciare il segno. Nel gennaio del 2013 tornò così al Genoa, questa volta a titolo definitivo. Questa volta però non è riuscito a ripetere le prestazioni della sua prima esperienza genoana e dopo una stagione e mezzo si trasferì al Sassuolo. Con i neroverdi disputerà due discrete stagioni nelle quali siglerà 9 gol in 58 presenze. Nel gennaio del 2016 passò al Chievo, con il quale giocherà 26 partite siglando un gol.
Successivamente il passaggio al Bari in serie B, dove sigla 7 gol in 41 presenze, dimostrando di poter ancora fare la differenza, anche se a causa di alcuni infortuni non riesce a condurre il suo club alla promozione.
Ha concluso la sua carriera nella Casertana in serie C, club con il quale ha segnato 4 gol in 26 presenze.
Si ritira dal calcio giocato nel gennaio 2020 dopo aver realizzato 116 gol in 570 presenze complessive.
 
Top 11 Attuale
3-4-3
Szczesny
Luiz Felipe Acerbi Romagnoli
Zielinski Tonali Pjanic Castrovilli
Dybala Immobile Ronaldo
All Sarri

 
 
Top 11 Vintage
4-3-3
Peruzzi
Cafù Nesta Cannavaro Maldini
Gattuso Pirlo Nedved
Baggio Ibrahimovic Totti (Del Piero)
All Zeman

Sezione: Borsino di TFC / Data: Mar 21 aprile 2020 alle 11:00 / Fonte: Alessandro Zarra
Autore: Redazione Tuttofantacalcio / Twitter: @tuttofanta
Vedi letture
Print