Una delle note più liete della stagione della Roma è stata la crescita di Nicola Zalewski, esterno classe 2002 divenuto protagonista sia in campionato che nella vittoriosa esperienza in Conference League.

L'esordio tra i grandi era già avvenuto lo scorso anno nella semifinale di Europa League contro il Manchester United, dove si tolse la soddisfazione di segnare la rete del definitivo 3-2, assegnata come autogoal di Alex Telles dall'UEFA. Aggregato alla prima squadra sin dal ritiro precampionato, è riuscito a ritagliarsi il suo spazio come esterno sinistro a tutta fascia, ruolo non suo in quanto nasce come ala o trequartista, dimostrando abnegazione, duttilità e ottime qualità tecniche.

Tuttavia lo score a livello fantacalcistico recita così in questa stagione: 0 bonus e 1 giallo in 16 presenze (fantamedia: 5.81), ma per il prossimo anno potrebbe diventare un low-cost molto interessante, visto che Mourinho potrebbe riproporlo nel suo ruolo naturale, per sfruttare le sue capacità negli assist e nell'1 vs 1 e togliendo i compiti di copertura previsti come esterno di centrocampo, posto che spetterà di diritto al rientrante Spinazzola. Non è comunque detto che il polacco avrà il posto da titolare assicurato.

Seguici su TWITCH
Sezione: Borsino di TFC / Data: Dom 12 giugno 2022 alle 15:00 / Fonte: Lorenzo Stefoni
Autore: Redazione Tuttofantacalcio / Twitter: @tuttofanta
vedi letture
Print