Nella sala stampa del centro sportivo di Formello, il nuovo tecnico della Lazio, Maurizio Sarri, si è presentato davanti ai microfoni dei giornalisti, fornendo già qualche indicazione interessante in ottica fantacalcio in vista del prossimo campionato alla guida degli aquilotti.

LA NUOVA AVVENTURA LAZIALE: "All'inizio ho fatto sempre fatica con le squadre nuove, è inevitabile quando hai idee chiare di un tipo di calcio. Il primo obiettivo è divertirsi e deve cominciare a farlo l'allenatore, che poi riesce a trasmetterlo allo spogliatoio."

I RINFORZI: "Con il direttore abbiamo fatto una lista di ruoli, abbiamo bisogno di alcuni giocatori per giocare un calcio diverso dal passato. Non ci siamo soffermati sui nomi, ma sulle caratteristiche. È un mercato difficile per tutti. È chiaro che mi piacerebbe partire domani mattina con i 24 giocatori della rosa definitiva, ma è impossibile, speriamo di essere veloci."

LE CRITICHE A IMMOBILE: "Se Mancini lo mette dentro tutte le partite, vuol dire che è contento. Alla squadra fa mancare poco ed è di buon livello anche la partecipazione difensiva. Manca solo il gol, l'augurio è che arrivi quello più importante. Sono tranquillo su di lui per quello che sto vedendo."

FELIPE ANDERSON: "Se non avessi creduto in lui mi sarei opposto al suo acquisto. Qui alla Lazio fece sei mesi incredibili, sembrava fosse destinato al Barcellona. Quando ero in Inghilterra ha fatto un buon girone d'andata, ma pecca sempre nella continuità. Dobbiamo cercare di creare la situazione migliore per lui. Non riesco a capire il motivo della sua discontinuità, spero di capirlo quando lo conoscerò. Ha potenzialità feroce." 

LUIS ALBERTO: "Non ha risposto a una convocazione, quindi è un problema dal punto di vista gestionale per la società. Sto aspettando che arrivi per parlare con me e i compagni per convincermi di quello che ha fatto. Se lo fa, il problema morale svanisce. Luis Alberto alla Jorginho? Non ce lo vedo, è bravo quando porta palla e salta gli avversari. Lo vorrei utilizzare come Hamsik a Napoli: deve andare tra le linee e creare superiorità."

CORREA: "Potrebbe fare l'attaccante di sinistra se ha la voglia e gli stimoli di farlo. Il ragazzo però da un po' ha manifestato la voglia di cambiare ambiente. Se quando torna ha cambiato idea, ne sarei molto felice."

LAZZARI: "Ci ho parlato questa mattina, mi ha detto di aver voglia di provare questa nuova esperienza. Gli ho detto che uno con la sua gamba può fare bene. C'è il problema del cross sul secondo palo? Ho fatto tre anni con Mario Rui a Napoli, non credo che siano diversi fisicamente."

GLI ATTACCANTI CENTRALI: "Quando la Lazio è venuta a parlare con me, abbiamo detto che bisognava cambiare qualche giocatore. In rosa c'è posto per due attaccanti centrali, vedremo cosa succederà sul mercato."

IL MODULO: "Ho giocato con il 4-3-1-2 e tutti mi dicevano che ero integralista. Ora mi dicono che lo sono, ma del 4-3-3. Probabilmente lo sono, ma ditemi di cosa. Il nostro obiettivo è partire con il 4-3-3, ma poi c'è l'evoluzione del lavoro. Spesso a stagione in corso ho cambiato, vedremo che esterni avremo a disposizione da subito. Il 4-3-3 tutela i nostri interni, che vanno tutelati perché devono mantenere sempre la pericolosità difensiva, mentre nel 4-3-1-2 verrebbero tritati per il dispendioso lavoro difensivo."

Dal punto di vista fantacalcistico dunque Sarri partirà quasi certamente con il 4-3-3, puntando fortemente sugli esterni e sulle qualità di Felipe Anderson. Il tecnico punterà sicuramente sulle qualità di Lazzari che potrebbe però arretrare nei quattro di difesa. Da valutare invece la situazione relativa a Luis Alberto, il cui destino è in bilico. Davanti resta da capire chi giocherà esterno offensivo, con Immobile punto fermo al centro dell'attacco.

Sezione: Borsino di TFC / Data: Ven 09 luglio 2021 alle 12:45 / Fonte: Fabio Salis
Autore: Redazione Tuttofantacalcio / Twitter: @tuttofanta
vedi letture
Print