Ciro Immobile sta vivendo un momento magico, probabilmente il migliore della sua carriera.
Chiude il girone d’andata con 20 goal in 18 partite, stabilendo un nuovo record da quando è stato istituito il campionato a 20 squadre nella stagione 2004/05. 
Il primato precedente apparteneva a Toni e Higuain con 18 realizzazioni, rispettivamente nella stagione 2005/06 e 2015/16.
Entrambi a fine anno si erano confermati capocannoniere rispettivamente con 31 e 36 reti. 
Se Higuain è riuscito a eguagliare prima e superare poi il record di Toni, è lecito aspettarsi che l’attaccante biancoceleste possa fare altrettanto proprio a discapito del Pipita.
In proiezione infatti può arrivare a 40 goal e ricordiamo che avrà a disposizione una partita in più per centrare l'obiettivo visto che la Lazio deve recuperare la 17^ giornata del girone di andata, rinviata per l’impegno nella Supercoppa Italiana. 

Questo è quello che ovviamente sperano anche tutti i suoi fantallenatori, che si stanno godendo una vera e propria pioggia di bonus.

Quello che però colpisce più di tutto è la facilità con cui Immobile va in rete: 20 goal su 41 tiri nello specchio di porta, rispetto alle 58 conclusioni totali. Che tradotto significa: 3 tiri 1 goal. Meglio persino di Cristiano Ronaldo che comanda la speciale classifica dei tiri in porta. Il penta pallone d’oro è “fermo” infatti a 14 goal nonostante abbia calciato nello specchio di porta 42 volte su 62 tentativi totali.

Chiudiamo con un ultimo dato statistico: con le sue 20 realizzazioni l’attaccante azzurro ha realizzato il 50% dei goal della Lazio, secondo miglior attacco della Serie A con 41 reti.

What else?

Sezione: Borsino di TFC / Data: Mer 15 gennaio 2020 alle 09:00
Autore: Luca Malgieri
Vedi letture
Print