Dopo un inizio di stagione balbettante, la Juventus di Allegri ha ingranato la marcia prima della sosta per le nazionali con tre vittorie di fila (contro Spezia, Sampdoria e Torino) che le permettono di riavvicinarsi alla zona coppe europee della classifica.

Se da un lato dunque la squadra bianconera sta dando nuovamente qualche segnale di risveglio, dall'altro non è così per alcuni giocatori che al fantacalcio stanno continuando a deludere le aspettative, in particolare McKennie e Kulusevski.

Il centrocampista americano è lontano anni luce dal buon rendimento evidenziato nella scorsa stagione, quando mise a segno 5 reti e 2 assist (con 5 ammonizioni) in 34 presenze, in gran parte delle quali da titolare. Nel campionato attuale ha racimolato ad ora 5 presenze, con zero bonus e una fantamedia di 5,5, con un 5 in pagella rimediato nell'ultimo match di campionato a Torino contro i granata. Il suo stato di forma non è eccezionale e nelle gerarchie del tecnico livornese al momento non ha il posto da titolare garantito. Una sua partenza a gennaio non è da escludere.

Si può fare un discorso similare per Kulusevski, listato centrocampista nel fantacalcio classic e trequartista nel mantra, che nello scorso campionato aveva chiuso in crescendo, condita anche dal gol vittoria in finale di Coppa Italia (4 reti e 3 assist in 35 presenze in campionato). Lo svedese ha avuto un rendimento altalenante, dovuto anche allo scarso minutaggio nella maggior parte delle gare di questa stagione (7 presenze, 1 assist e 1 ammonizione per una fantamedia di 6,2). Il suo ruolo nello scacchiere non è ancora chiaro e Allegri sembrerebbe averlo bocciato.

Se possedete uno di questi due giocatori in rosa (o entrambi) il consiglio fantacalcistico è quello di cercare di scambiarlo per qualche giocatore titolare fisso nella propria squadra, soprattutto se siete a corto di centrocampisti che sono titolari.

Sezione: Borsino di TFC / Data: Mer 06 ottobre 2021 alle 13:00 / Fonte: Fabio Salis
Autore: Redazione Tuttofantacalcio / Twitter: @tuttofanta
vedi letture
Print