NAPOLI-CREMONESE 2-2 (4-5 d.c.r.) 
(18' Pickel (C), 33' Juan Jesus (N), 36' Simeone (N), 87' Afena-Gyan (C))

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Bereszynski, Ostigard (81' Kim), Juan Jesus, Olivera; Ndombele (101' Osimhen), Gaetano (63' Lobotka); Elmas (84' Zielinski), Raspadori (63' Anguissa), Zerbin (63' Politano); Simeone

CREMONESE (3-5-2): Carnesecchi; Hendry (81' Zanimacchia), Bianchetti, Vasquez; Sernicola, Meite, Castagnetti (64' Buonaiuto), Pickel (108' Aiwu), Quagliata (71' Valeri); Okereke (64' Afena-Gyan), Ciofani (64' Tsadjout).

Clamorosa impresa della Cremonese ultima in classifica che batte il Napoli primo ai calci di rigore al Maradona. Spalletti conferma il solo Meret nella formazione titolare, esordisce a destra Bereszynski, con Gaetano a centrocampo, in avanti Zerbin, Raspadori ed Elmas dietro a Simeone. Prima partita per Ballardini sulla panchina grigiorossa che schiera un 3-5-2 con Castagnetti, Meite e Pickel in mediana, Okereke e Ciofani in avanti. Quagliata (infortunato al 70') preferito a Valeri sulla sinistra, si rivedono Hendry e Vasquez in difesa.

Gara in salita per gli Azzurri che vanno sotto al 18' con il tap-in di Pickel su assist di Okereke. Il pareggio arriva su un'azione confusa dopo il gran tiro di Ndombele parato da Carnesecchi, sulla respinta Simeone prende la traversa, il più lesto è Juan Jesus a mettere dentro di testa. Tre minuti dopo è proprio il Cholito a girare di testa in rete il cross di Zerbin dalla sinistra. Nella ripresa tanti cambi e poche emozioni, Ballardini passa al 3-4-1-2 con Buonaiuto sulla trequarti, nel finale si gioca il tutto per tutto passando a 4 dietro e inserendo Zanimacchia, che confeziona il cross vincente per il 2-2 di Afena-Gyan di testa. Nei supplementari Sernicola viene espulso per doppio giallo, prende un palo Simeone a porta vuota, occasione anche per Anguissa. Ai calci di rigore segnano tutti, sbaglia solo Lobotka, calciando fuori.

Analisi rose & scambi
Sezione: Borsino di TFC / Data: Mer 18 gennaio 2023 alle 00:10 / Fonte: Lorenzo Stefoni
Autore: Redazione Tuttofantacalcio / Twitter: @tuttofanta
vedi letture
Print