Nonostante la miracolosa salvezza agguantata nell'ultima stagione, il presidente del Cagliari Giulini ha deciso di esonerare dopo appena tre partite il tecnico Leonardo Semplici, protagonista di un inizio di campionato negativo, dove la squadra sarda ha raccolto appena 1 punto. La società ha deciso di puntare su Walter Mazzarri, che ha firmato un contratto fino al 2024 con i rossoblù. L'ex allenatore del Napoli torna ad allenare una squadra di Serie A a distanza di un anno e mezzo dall'ultima esperienza alla guida del Torino, conclusasi con un esonero dopo, dopo che aveva racimolato 27 punti in 22 partite. Il tecnico toscano ha allenato in carriera nel massimo campionato la Reggina dal 2004 al 2007, squadra che ha portato in salvezza per tre stagioni di fila, la Sampdoria dal 2007 al 2009 (un buon sesto posto finale nella stagione 2007/2008), il Napoli dal 2009 al 2013 (migliore risultato il secondo posto della stagione 2012/2013), l'Inter dal 2013 al novembre 2014 e il Torino dal 2018 al 2020 (da segnalare il settimo posto raggiunto nel 2018/2019).

Il modulo più utilizzato da Mazzarri nella sua carriera è il 3-5-2, che diventa un 5-3-2 con gli esterni che si abbassano quando il pallone è in possesso degli avversari. Due possibili varianti a questo modulo sono il 3-4-2-1, che il tecnico ha proposto più volte nella sua ultima esperienza a Torino, e il 3-5-1-1. Non è tuttavia da escludere, anche se più remota, l'ipotesi 4-3-3. Analizziamo dunque le possibili formazioni tipo:


IPOTESI MODULO 3-5-2

Cragno

Caceres (Walukiewicz) - Godin - Carboni (Ceppitelli)

Zappa - Nandez - Marin - Strootman - Dalbert (Lykogiannis)

Joao Pedro - Keita (Pavoletti)

Questo è lo schieramento tattico con cui Mazzarri ha ottenuto i migliori risultati in carriera. La riuscita di questo schema di gioco si basa soprattutto sugli esterni di centrocampo che contribuiscono sia alla fase difensiva che offensiva (abbassandosi o salendo all'occorrenza, arrivando spesso ad affiancare il terzetto difensivo o le due punte). Gli esterni titolari dovrebbero essere Zappa e Dalbert, due calciatori che per caratteristiche sono più abili in fase offensiva, mentre hanno più lacune in quella difensiva. La linea difensiva a 3 vede come possibili interpreti Godin (punto fermo della retroguardia rossoblù), che completerà il reparto con Caceres e Carboni, in leggero vantaggio su Ceppitelli e Walukiewicz. In mezzo al campo spazio a Marin e Strootman, con Nandez che dovrebbe occupare la casella di interno di destra, lasciando il ruolo di esterno destro a Zappa. Più remota l'ipotesi di vedere l'uruguaiano esterno con Deiola titolare nel ruolo di interno. In attacco spazio alla coppia formata dal capitano Joao Pedro e da Keita, reduce da un buon esordio in maglia rossoblù e leggermente favorito su Pavoletti.

Per quanto riguarda l’appetibilità dei singoli non segnaliamo particolari variazioni. Per coloro che lo possiedono in rosa, continuate a puntare su Joao Pedro, protagonista di un buon inizio di stagione. Consigliamo in generale di evitare di acquistare elementi del reparto difensivo, mentre a centrocampo e in attacco si possono acquistare Marin, Nandez e Keita come scommesse low-cost.

*************************************

IPOTESI MODULO 3-4-2-1

Cragno

Caceres (Walukiewicz) - Godin - Carboni (Ceppitelli)

Nandez (Zappa) - Marin - Strootman - Dalbert (Lykogiannis)

Joao Pedro - Pereiro (Deiola)

Keita (Pavoletti)

Questa è una possibile alternativa alla precedente soluzione tattica. Con questo modulo le principali novità sarebbero lo spostamento di Nandez nel ruolo di esterno destro con l'esclusione di Zappa e l'inserimento di Gaston Pereiro sulla trequarti, mentre per il resto non ci sarebbero delle variazioni.

*************************************

IPOTESI MODULO 4-3-3

Cragno

Zappa - Caceres (Ceppitelli) - Godin - Dalbert (Lykogiannis)

Nandez - Marin - Strootman

Joao Pedro - Keita (Pavoletti) - Pereiro (Farias)

L'efficacia della difesa a tre vista nel Cagliari nell'ultimo periodo ha fatto discutere diversi addetti ai lavori, dunque non possiamo escludere un'eventuale soluzione a 4, dal momento che talvolta Mazzarri ha sfoderato anche questo modulo in alcune circostanze. In questo caso Carboni si accomoderebbe in panchina, con Caceres e Godin (favoriti su Ceppitelli) nel ruolo di centrali. In cabina di regia spazio a Marin, mentre in attacco sugli esterni andrebbero a destra Joao Pedro e a sinistra Pereiro.

Sezione: Borsino di TFC / Data: Mer 15 settembre 2021 alle 12:00 / Fonte: Luca Di Leonardo
Autore: Redazione Tuttofantacalcio / Twitter: @tuttofanta
vedi letture
Print