Fantacalcio, UN HALLOWEEN DA HORROR

31.10.2018 15:32 di Redazione Tuttofantacalcio Twitter:   articolo letto 383 volte
Fonte: Gianni Rendina
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Fantacalcio, UN HALLOWEEN DA HORROR

Halloween è arrivato e con lui anche la classifica "horror" di queste prime 10 giornate di campionato. Andiamo a vedere quali sono i giocatori che fin'ora non hanno regalato dolcetti, ma solo scherzetti...

 

BELOTTI: Con la miseria di una rete su azione contro l'Inter e un'altra su rigore al Napoli, sei insufficienze su dieci presenze finora collezionate, per l'attaccante del Torino si sta materializzando la seconda stagione di fila da dimenticare. Molti in sede d'asta credevano in una sua rinascita, ma attualmente le sue prestazioni sono insufficienti. Media voto (senza calcolare i bonus) del 5,7.

LUIS ALBERTO: Dov'è finito il talento che ha fatto la differenza nella stagione scorsa a furia di bonus e voti alti? Quest'anno tra rendimento scarso (su sette presenze solo una rete e una media voto del 5,64) e concorrenza agguerrita, rischia di riscaldare la panchina della Lazio più volte.

SIMEONE: Partito bene con due gol nelle prime due giornate, è andato in calo abbonandosi al 5 in pagella. Su dieci presenze la miseria di 2 reti, 1 assist e una media voto del 5,6.

ZAPATA: Arrivato all'Atalanta in estate come "colpaccio" lowcost per l'asta di Agosto, si è rivelato invece un flop totale. Un attaccante con le sue qualità non può rimanere a secco di gol in dieci presenze, totalizzando la miseria di due assist e una media voto insufficiente del 5,95. Il colombiano tutto questo lo stà pagando con varie esclusioni dall'11 titolare a favore del giovane Barrow.

CALDARA: Zero, come i dati statistici della sua stagione rossonera. Doveva essere il fulcro della difesa milanista dalle prospettive estive, ed invece acciacchi su acciacchi lo hanno relegato a spettatore non pagante. La sfortuna si è abbattuto sul difensore, che resterà fuori a lungo per circa 3 mesi a causa di uno strappo di circa 3 cm al muscolo del polpaccio destro.

PEROTTI: Un incubo senza fine questa stagione per l'argentino, che la sta passando nell'infermeria di Trigoria. Situazione non nuova per lui, visto che ai tempi del Siviglia pensava di ritirarsi per i troppi infortuni. Stagione storta per di più se consideriamo anche l'unica presenza in campionato dove si è beccato un bruttissimo 4,5.

MILINKOVIC-SAVIC: I flop in casa Lazio sono pesanti, come Luis Alberto, anche il serbo è diventato un caso. Lo scorso anno Milinkovic lo aveva chiuso al primo posto tra i centrocampisti per fantamedia: 7,49. Quest'anno, invece, i risultati sono scandalosi con 1 solo gol e 1 solo assist in nove presenze con una media del 5,67.

DONNARUMMA: Questa stagione il talento del giovane portiere milanista è letteralmente scomparso. Tra il grossolano errore nei minuti finali del derby sul gol di Icardi e alcune defaillance (ultima quella contro la Sampdoria, dove è apparso poco perfetto in occasione della prima rete della squadra doriana), si è rivelato una mezza insicurezza per i fantallenatori che ci hanno puntato all'asta. Per di più considerando che in nove presenze ha subito la bellezza di 13 reti, diventando il portiere più battuto tra le big del campionato in corso.

DOUGLAS COSTA: Non ancora pervenuto il grande talento del brasiliano che abbiamo apprezzato la scorsa stagione. Infatti, tra l'infortunio e la squalifica che lo hanno tenuto lontano dai campi per più di un mese, ha racimolato solo malus in 5 presenze finora collezionate e una media voto del 5,7.

SCHICK: Altra stagione finora da "rimandato" per l'attaccante della Repubblica ceca, che non ha saputo approfittare delle occasioni date da mister Di Francesco. In quattro presenze zero bonus e una media al di sotto della sufficienza 5.75.

DESTRO: In estate doveva essere il pilastro dell'attacco emiliano ed invece quelle poche volte chiamato in causa ha giocato male (tre presenze, un ammonizione e una media voto del 5,17). Tanto che mister Inzaghi ha punzecchiato il giocatore nei giorni scorsi dicendo “Mattia ancora fuori? Tutti devono guadagnarsi il posto sudando”. Voci di mercato danno il Bologna deciso a cedere Destro nel mercato di gennaio.