Fantacalcio, IL BORSINO DI LAZIO E MILAN DOPO L'EUROPA LEAGUE

26.10.2018 13:00 di Redazione Tuttofantacalcio Twitter:   articolo letto 113 volte
Fonte: Gianni Rendina
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Fantacalcio, IL BORSINO DI LAZIO E MILAN DOPO L'EUROPA LEAGUE

Analizziamo la situazione di Lazio e Milan dopo le gare di Europa League, in vista del prossimo turno di campionato.

 

LAZIO
Vittoria convincente per i biancoazzurri in terra francese, che battono per 1-3 il Marsiglia.
Simone Inzaghi nell'ormai collaudato 3-5-2 ha schierato in difesa Wallace per Luiz Felipe, mentre sulla destra a centrocampo Caceres viene preferito a Marusic (che poi entrerà a gara in corso) e in attacco, con Correa squalificato e Luis Alberto non convocato per infortunio, tocca a Caicedo fare coppia con il bomber Immobile.
Le note positive sono Wallace (gigantesco tanto in difesa quanto in attacco, che sblocca il risultato con una grande incornata al 10'), Caicedo (che come una pantera si avventa su un filtrante di Immobile e calcia di prima con il sinistro siglando il raddoppio) e Marusic (entrato nel secondo tempo segna un gol nel finale impossibile da dimenticare: sinistro a giro che lascia impietrito Mandanda. Un sigillo che potrebbe dargli la fiducia necessaria per il salto di qualità in questa stagione fin'ora non al livello della scorsa).
L'unica nota negativa è stata l'infortunio di Lucas Leiva che ha subito un problema muscolare alla coscia destra. Nelle prossime ore verrà valutato dallo staff medico laziale, per capire se ci sarà o meno nel posticipo di lunedì contro l'Inter.
E sempre in ottica monday night l'altra incognita è Luis Alberto che, tra problemi fisici dovuti alla pubalgia e al pessimo momento, potrebbe ancora essere escluso dall'11 che scenderà in campo contro i nerazzurri a favore di Correa.

 

MILAN
Seconda sconfitta di misura per i rossoneri nel giro di quattro giorni, dal derby perso 1-0 al 1-2 in Europa League contro il Real Betis.
Il Milan in versione europea è stato il peggior mai visto in questa stagione, una delle poche note positive l'autore del gol della bandiera Cutrone.
La prima nota stonata è stata in porta, dove il Milan aveva bisogno di sicurezza dopo la malaugurata uscita a vuoto di Donnarumma nel derby, ed invece Reina dopo pochi minuti regala la palla a Sanabria. Gli altri che hanno avuto una serata sciagurata sono stati Bakayoko (doveva essere la gara della verità per il centrocampista francese, ma l'esame viene miseramente fallito. Mai in partita, in costante balia degli avversari, per poi essere sostituito al 45esimo) e Borini (è sembrato un pesce fuor d'acqua in una squadra già in grande difficoltà, tanto da farsi sostituire al 46esimo).
La squadra guidata da Gattuso dovrà cercare la scossa a questo periodo non positivo nel match di domenica contro la Sampdoria. Gara dove rivedremo Donnarumma tra i pali dal 1', così come Rodriguez, Musacchio e verosimilmente anche Abate in difesa, Kessie a centrocampo e in attacco Suso - Calhanoglu a completare il reparto con l'inamovibile Higuain.