Fantacalcio, I PRINCIPALI BALLOTTAGGI NEL CENTROCAMPO DELLA SAMPDORIA

21.11.2018 18:00 di Redazione Tuttofantacalcio Twitter:   articolo letto 212 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Fantacalcio, I PRINCIPALI BALLOTTAGGI NEL CENTROCAMPO DELLA SAMPDORIA

In estate la Sampdoria, pur perdendo Torreira, ha aumentato il numero di scelte disponibili per Giampaolo in mediana. Vediamo quali sono le gerarchie in questo reparto a distanza di alcuni mesi. Il modulo non è in discussione, rimane e rimarrà il 4-3-1-2.

Davanti alla difesa si è ben disimpegnato Ekdal, che ha dimostrato di avere discrete qualità in impostazione, modificando il proprio modo di giocare rispetto alla precedente esperienza in Italia. In quel ruolo è lui il titolare, mentre Vieira, almeno per questa stagione, si limiterà a farlo rifiatare, considerata anche la giovane età del centrocampista proveniente dal Leeds. Una delle due mezzali continuerà ad essere Praet, calciatore che ha impiegato molto tempo per ambientarsi ma ora in rampa di lancio ed in grado di abbinare qualità e quantità.

Il vero rebus consiste nel capire chi sarà l'altra mezzala. Barreto non ha ancora recuperato dall'infortunio e pur essendo ancora un buon centrocampista, l'età non è dalla sua parte. Jankto fin qui non ha convinto, come testimoniano i pochissimi minuti giocati. Il ceco non è più quello ammirato due stagioni fa e sta proseguendo nell'involuzione segnalata ad Udine lo scorso anno. Viceversa Linetty, pur non avendo la stessa classe, sembra essere più continuo ed affidabile, apportando fisicità ad un centrocampo altrimenti troppo fragile. In questo momento il titolare è e sarà lui. Mancherà però nel derby, dunque verosimilmente vi sarà un'occasione per Jankto.

Nel ruolo di trequartista il ritorno di Saponara ha relegato in panchina Ramirez, anche lui già in calo nella seconda parte della scorsa stagione. Sono comunque due giocatori discontinui e, se Saponara ad oggi è avanti, non si escludono sorprese. Una di queste potrebbe essere l'impiego di Caprari in quel ruolo.