Fantacalcio, TUTTE LE SURPRISE DELLA STAGIONE 2017/18

25.05.2018 11:00 di Redazione Tuttofantacalcio Twitter:   articolo letto 286 volte
Fonte: Antonio Laus, Fabio Salis
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Fantacalcio, TUTTE LE SURPRISE DELLA STAGIONE 2017/18

Terminata la stagione 2017/2018 andiamo a vedere quali sono state le sorprese squadra per squadra.

 

ATALANTA
Cristante: stagione molto positiva tra le fila degli orobici per l'ex centrocampista del Milan. Sicuro in mezzo al campo e abile a servire i palloni ai propri compagni (3 assist), è riuscito a trovare con facilità la via del gol: ben 9 le marcature realizzate. Una grande soddisfazione per chi ad inizio stagione aveva puntato su di lui, magari pagandolo pochi crediti.

BENEVENTO
Diabaté: è stato in assoluto uno dei giocatori rivelazione del campionato appena conclusosi. Arrivato nella sessione invernale di calciomercato, è diventato protagonista nell'ultima fase della stagione. La sua media gol è stata impressionante: 8 reti in appena 10 gettoni in campo. Quest'estate tante squadre cercheranno di accaparrarselo.

BOLOGNA
Palacio: "el trenza" era reduce da una stagione molto negativa in maglia nerazzurra, con all'attivo 15 presenze e zero reti segnate. Nella sua prima stagione tra le fila bolognesi è riuscito a prendersi la scena ed è stato spesso inserito fra i titolari, chiudendo il campionato con 4 gol e 2 assist e tante prestazioni più che sufficienti. 

CAGLIARI
Faragò: il "motorino" della fascia destra rossoblù non aveva iniziato bene il campionato, racimolando tante insufficienze nelle prime giornate di campionato, ma ha fatto registrare una crescita nel corso della stagione. Prestazioni più che dignitose e in cui è riuscito spesso ad incidere in positivo. Chiude con il bottino di 2 reti e 5 assist.

CHIEVO
Stepinski: il giovane attaccante polacco si è ritagliato una piccola parte da protagonista in un campionato sicuramente molto sofferto per i clivensi. Esordio col botto alla sesta giornata con gol contro il Cagliari, poi è "scomparso" dai radar per gran parte del campionato. Tuttavia nelle ultime giornate è riuscito a trovare i gol decisivi per le sorti della sua squadra, 5 in totale.

CROTONE
Simy: per gran parte del campionato ha visto poco il campo e inciso pochissimo nei match, ma l'attaccante nigeriano ha sfoderando un rendimento assolutamente straordinario nel girone di ritorno, in cui le sue marcature si sono rivelate decisive in tante circostanze. Pregevole il gol di rovesciata realizzato alla Juventus. Il suo bottino complessivo è di 7 gol e 1 assist.

FIORENTINA
Veretout:
il centrocampista francese ex Saint-Etienne è stato indubbiamente uno dei migliori, per rendimento, tra le fila dei viola, nonostante nell'asta estiva non sia stato inserito fra i top. Ha dimostrato abilità nei calci piazzati, nei passaggi e doti tecniche interessanti che lo hanno portato alla ribalta. Il bilancio è positivo: 8 reti e 1 assist.

GENOA
Pandev: l'ex attaccante della Lazio, sulla soglia dei 35 anni, ha disputato tutto sommato un buon campionato, tenendo conto che era reduce da alcune stagioni in cui aveva visto il campo con poca continuità. Nella stagione appena conclusasi, ha racimolato 33 presenze e messo a segno 5 reti e 1 assist con poche insufficienze in pagella.

HELLAS VERONA
Romulo:
il capitano e "jolly" degli scaligeri è stato forse l'unico a salvarsi da un'annata disastrosa su tutti i fronti. L'ex giocatore della Juventus non ha sorpreso tanto per le buone prestazioni, che sono un suo "marchio di fabbrica" da diversi campionati, quanto per la quantità di bonus guadagnati: 3 gol messi a segno, di cui due penalty, e ben 5 assist vincenti.

INTER
Rafinha: il centrocampista brasiliano, arrivato a gennaio dal Barcellona, si è pian piano guadagnato spazio e la fiducia di mister Spalletti, fino a diventare un pilastro offensivo insostituibile per i nerazzurri e per i fantallenatori che l'hanno posseduto. Tante buone prestazioni e incisivo a livello offensivo. Bottino: 2 reti e 2 assist in 16 presenze.

JUVENTUS
Douglas Costa:
giocatore di grande esperienza internazionale ma c’era qualche dubbio sul suo rendimento alla prima in Italia. Dopo un avvio da comprimario è una continua escalation risultano nella seconda parte il giocatore più decisivo dei biaconeri. Da centrocampista porta a casa un bottino di 4 gol e ben 11 assist.

LAZIO
Luis Alberto
: scelta fin troppo facile in questo caso. Partito come scommessa è fin da subito risultato un punto fermo della squadra di Inzaghi con giocate pazzesche e, quel che interessa a noi, medie e bonus da urlo. 11 gol e 13 assist in 34 presenze che lo hanno reso il centrocampista più prolifico dell’intero campionato. Complimenti a chi ci ha creduto fin da subito.

MILAN
Cutrone:
anche per quel che riguarda i rossoneri se si parla di sorprese non può che essere lui il prescelto. Dopo i pesanti investimenti su Kalinic e Andre Silva ha preso silenziosamente la scena (sia con Montella che con Gattuso) arrivando alla prima in A in doppia cifra. L’anno prossimo il suo prezzo d’acquisto sarà ben diverso.

NAPOLI
Allan:
in questo caso non parliamo tanto di bonus, “solo” 4 gol e 4 assist, ma soprattutto del rendimento incredibile nell’arco di tutto il campionato. Sempre sufficiente, a parte un piccolo calo fisiologico sul finale. 37 partite su 38 giocate con solo 2 gialli.

ROMA
Under
: vera e propria incognita ad onor del vero è rimasto tale fino al 2018, poi l’exploit improvviso che l’ha reso imprescindibile e l’ha portato a segnare 7 gol. Anche per lui si prospetta un futuro roseo e una valutazione decisamente maggiore.

SAMPDORIA
Torreira: Potevamo parlare dei 19 gol di Quagliarella ma lasciamo la ribalta al centrocampista uruguagio che ha impressionato per la sua qualità e la continuità di rendimento impreziosendo il tutto anche con 4 gol e 1 assist. Se dovesse restare a Genova prevediamo una stagione anche migliore di quella appena terminata.

SASSUOLO
Politano: certo, qualcosa ce lo si aspettava da lui, 10 gol e 1 assist onestamente no. La vera arma dei fantallenatori soprattutto nelle ultime 10 in cui ha avuto una fantamedia da top assoluto. Unica pecca i 2 rigori sbagliati.

SPAL
Lazzari:
difficile trovare un giocatore fantacalcisticamente sorprendente nella squadra di Semplici ma il centrocampista si è distinto su tutti per continuità con molti 6.5 e pochissime insufficienze nonostante la difficile, ma alla fine positiva, stagione dei ferraresi.

TORINO
De Silvestri
: stagione particolare per il Torino ma l’esterno si è dimostrato uno dei migliori difensori della nostro campionato con 5 gol e 2 assist all’attivo. Soprattutto nel finale i suoi +3 possono essere risultati decisivi per molti fantallenatori.

UDINESE
Lasagna
: Si erano intravisti buoni margini già nella prima in A con il Carpi. Quest’anno l’ha consacrato definitivamente con 12 reti in sole 29 partite e una squadra in grande difficoltà. Non è giovanissimo (26 anni) ma ha dimostrato di poter essere un attaccante.