Fantacalcio, RIPARTIZIONE BUDGET PER L'ASTA 2018/2019

Consigli sulla ripartizione del vostro budget
08.08.2018 16:00 di Redazione Tuttofantacalcio Twitter:   articolo letto 8662 volte
Fonte: Fabio Riccardi
Fantacalcio, RIPARTIZIONE BUDGET PER L'ASTA 2018/2019

Ogni anno ogni fantallenatore ha sempre gli stessi dubbi: “su quali giocatori devo puntare?” “chi sarà la sorpresa di questo campionato che nessuno si aspetta?” “quanti crediti devo spendere per ogni reparto?”. Oggi proviamo a darvi qualche consiglio sulla ripartizione del budget. Immaginiamo una rosa creata partecipando ad una lega con composizione classica e cioè 25 giocatori, 3 portieri,8 difensori, 8 centrocampisti e 6 attaccanti.



PORTIERI: La scelta dell'estremo difensore è importantissima, pensare di acquistare un portiere che subisce uno o più gol a partita potrebbe essere un problema poiché avere un malus sistematicamente ogni giornata andrebbe ad influire negativamente sul punteggio finale. Detto ciò non siate troppo restii a spendere qualche soldino in più per prendere un portiere di una grande squadra anche perché ovviamente queste sono destinate a subire meno gol rispetto alle altre.
CONSIGLIO: in una rosa a 25 giocatori e quindi dovendo acquistare 3 portieri, possiamo provare a prendere due portieri di una grande squadra e, come terzo slot, prendere un portiere di una squadra di fascia media per poter scegliere ogni giornata al meglio.
BUDGET: Il 7% sarebbe l'ideale, ci si può spingere fino al 10 per un vero top.
EVITARE: I Portieri delle piccole, a meno che non utilizziate la Griglia portieri prendendo 2/3 portieri minori che hanno la migliore alternanza casa/trasferta.


DIFENSORI: Come ogni anno sappiamo benissimo che la scelta dei terzini che di fatto giocano da ali è quella più ricercata, ma un fantallenatore che si rispetti deve anche prendere in considerazione altri valori non di poco conto: titolarità, buoni voti e soprattutto poche ammonizioni/espulsioni. Ovvio che qualche certezza in difesa va acquistata ma in questo reparto si può osare di più, infatti anche i difensori delle cosiddette “piccole” prendono voti buoni e, cosa non di poco conto, hanno un costo abbastanza sostenuto.
CONSIGLIO: Su otto difensori un paio di certezze bisogna prenderle, senza spendere troppo, poi tre/quattro giocatori titolari ma che inizialmente vengono considerati delle scommesse e un paio di difensori il cui unico requisito deve essere quello dell'onnipresenza, per evitare di giocare in 10 qualche partita.                                                                                                                                                                                                                                               BUDGET: Il 10% sarebbe l'ideale ma, se avete risparmiato sul portiere, potete arrivare fino al 15%.


CENTROCAMPISTI: Il centrocampo deve avere due caratteristiche fondamentali: garantire sempre buoni voti e fornire bonus che risulteranno preziosi nelle giornate in cui gli attaccanti non andranno a segno.
CONSIGLIO: Chi comprare? Comprate immediatamente due top, questi vi possano garantire entrambe le cose, state attenti a non pagarli più del dovuto però, ricordatevi che non sono attaccanti. Il resto del centrocampo dividetelo sulla base delle caratteristiche elencate: tre/quattro centrocampisti che giocano in posizione molto avanzata, anche in squadre piccole purché siano titolari, infine chiudete il reparto con due/tre giocatori caratterizzati da buoni voti anche se poco inclini ai bonus.
BUDGET: Il consiglio è quello di spendere circa il 25% del vostro budget.
EVITARE: Sconsigliamo due tipologie di calciatori in genere. I mediani, perché giocando lontano dalla porta sono meno propensi al bonus e oltretutto essendo giocatori fisici, di rottura, rischiano spesso l'ammonizione con i loro interventi. Evitare anche i talenti troppo giovani poiché sappiamo benissimo che in Italia le squadre, soprattutto le grandi, fanno fatica ad affidarsi a questi giocatori nella zona nevralgica del campo.



ATTACCANTI: Giunti a questo punto, se avete seguito i nostri consigli, dovrebbe esservi rimasto un budget pari al 55%-60% e ciò è fondamentale. In questo ruolo NON DOVETE BADARE A SPESE!
CONSIGLIO: Spendete la gran parte del vostro budget per due attaccanti top, non scommettete, affidatevi a certezze, anche perché avete risparmiato proprio per questo negli altri reparti. Fate valere la vostra forza economica e fiondatevi immediatamente su 2 attaccanti che nelle ultime due stagioni hanno segnato o sfiorato le 20 reti (Dzeko – Icardi per intenderci). Adesso sicuramente vi starete chiedendo: “e se quest'anno non li fanno 20 gol?!”certo, può succedere, ma sicuramente hanno più possibilità loro rispetto ad altri.
Completate il reparto con attaccanti “low cost” o possibili “sorprese”, meglio se prime punte ovviamente, sono più inclini al gol e raggiungono facilmente gli 8-10 stagionali.
EVITARE: Non spendete tutto il budget per un solo top player, ricordatevi che le giornate di campionato sono tante (38) a cui vanno aggiunte le gare delle varie competizioni e il rischio di infortuni è dietro l'angolo.