Fantacalcio, ANALISI PORTIERI 2018/2019

Fantaguida Portieri
07.08.2018 11:00 di Redazione Tuttofantacalcio Twitter:   articolo letto 15355 volte
Fonte: Fabio Riccardi
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Fantacalcio, ANALISI PORTIERI 2018/2019

In questo articolo vogliamo darvi qualche consiglio sulle scelte da fare in fase d'asta per la scelta del vostro portiere. Per farlo abbiamo suddiviso il ruolo in quattro categorie: Top, Flop, Low Cost e Surprise.

Top - portieri che durante l'anno garantiranno un rendimento elevato e costante.

Szczesny (Juventus): con l'addio di Buffon, il polacco si prende le chiavi della porta. Quando chiamato in causa, ha sempre dimostrato il suo valore; occhio però che andrà preso necessariamente in coppia con Perin per via del turnover ampio operato da Allegri.

Handanovic (Inter): sicuramente tra i migliori in Europa, media voto elevata e forte propensione a parare i rigori. Una certezza assoluta. In sede d'asta il prezzo potrebbe essere eccessivo ma l'investimento dovrebbe valerne la candela.

Donnarumma G. (Milan): nonostante qualche errore lo scorso anno è stato sicuramente uno dei migliori portieri del nostro campionato; pagato a cifre ragionevoli può essere un valore aggiunto della vostra rosa, ancora di più se avete il bonus del portiere e il modificatore di difesa.

 

Flop - redatta non tanto per le doti individuali ma per la loro appartenenza a club che, verosimilmente, lotteranno per non retrocedere.

Sepe (Parma): dodicesimo uomo nelle ultime stagioni, scelta rischiosa tenendo conto che la difesa del Parma non sembra all'altezza della massima serie. Sinceramente sconsigliamo un suo acquisto.

Provedel (Empoli): Viene da un brutto infortunio, all'inizio sarà in ballottaggio con Terracciano ma crediamo che alla lunga diventerà titolare. Ma al momento lo sconsigliamo in virtù del fatto che deve difendere i pali di una neopromossa che non sappiamo come potrà trovarsi all'impatto in serie A.

Sportiello (Frosinone): ad inizio carriera prometteva bene, poi negli anni ha perso un po' di smalto. Il modo di giocare della squadra ci consiglia di evitare il suo acquisto, il rischio è di prendere 1-2 gol a partita.

 

Low Cost - categoria redatta sfruttando la griglia portieri.

Sorrentino (Chievo): portiere navigato che offre sempre ottime prestazioni. Gli anni passano anche per lui, sarebbe opportuno affiancarlo ad un Top. Portiere da schierare soprattutto in casa.

Cragno (Cagliari): portiere valido e in crescita per la categoria. Inoltre è un portiere pararigori e questo per un fantallenatoire è manna dal cielo. Da schierare nelle partite in casa, tipico delle squadre di Maran cercare di mantenere la porta inviolata nella gare interne.

Sirigu (Torino): è il valore aggiunto nel reparto difensivo, ottime prestazioni e buona propensione a parare rigori. Tuttavia stiamo attenti a quanto possa essere pagato in sede d'asta; una quota eccessiva rischierebbe di non valutarlo come portiere low-cost. A quel punto lasciatelo all'avversario.

 

Surprise - portieri che non appartengono a Top club ma possono diventare decisivi per la nostra stagione fantacalcistica.

Audero (Sampdoria): dopo l'ottima stagione in B col Venezia, approda nel massimo campionato. Con l'aiuto della rinnovata retroguardia blucerchiata potrà dimostrarsi all'altezza della categoria.

Marchetti (Genoa): dopo una lunga assenza dai campi, avrà voglia di rivalsa. Vorrà dimostrare il suo valore e quindi potrebbe essere una piacevole sorpresa;

Skorupski (Bologna): portiere affidabile, arriva in una piazza dove sarà il titolare, fattore che potrebbe metterlo a proprio agio come 2 anni fa a Empoli dove fu il miglior portiere delle "piccole". Con Inzaghi può ulteriormente migliorare, fateci un pensierino.