Fantacalcio, FOCUS SUL MODIFICATORE DI DIFESA

Analizziamo uno degli strumenti più utilizzati per chi gioca al fantacalcio. Può essere uno strumento vincente se si adotta la strategia giusta.
03.08.2019 10:00 di Redazione Tuttofantacalcio Twitter:    Vedi letture
Fonte: Gianluca Corradini
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Fantacalcio, FOCUS SUL MODIFICATORE DI DIFESA

Il modificatore di difesa è uno degli strumenti più utilizzati per chi gioca al Fantacalcio.

Iniziamo con il citare la regola:

"È dato dalla media voto dei difensori schierati (almeno 4 più il portiere) e si calcola sulla media voto pura di 3 difensori più il portiere, senza bonus/malus."

Chi intende sfruttare questa regola regola, deve puntare su un portiere di sicuro affidamento (non necessariamente top di reparto) e 5 difensori dal rendimento sufficiente. L'ideale sarebbe prendere 1/2 top, 2 di buona rendita e 2 titolari per cui non spendere eccessivamente in sede d'asta.

Sarà importante in sede d'asta avere una strategia ad hoc. Con la base da modificatore il fantallenatore può decidere, giornata dopo giornata, se utilizzarlo o meno.

Il modificatore è un'opzione del Fantacalcio, che non deve essere applicata necessariamente ogni giornata. Anzi, difficilmente si riuscirà ad utilizzarla per più di 3/4 di campionato. Questo è dovuto al fatto che non sempre abbiamo i giocatori a disposizione per poterlo applicare e non sempre è preferibile utilizzarlo rispetto allo schieramento di un centrocampista in più in formazione.

Nella scorsa stagione, i 10 difensori che hanno avuto la migliore media-voto (escluso bonus/malus) sono i seguenti:

Chiellini 6,35 (23), Koulibaly 6,27 (35), Romagnoli 6,27 (32), N'Koulou 6,25 (36), Izzo 6,23 (37), Mancini 6,22 (29), Gosens 6,18 (28), Acerbi 6,14 (37), Malcuit 6,11 (23), Skriniar 6,1 (35), Cancelo 6,1 (24).