Fantacalcio, CONSIGLI LOW COST 6^ GIORNATA

Marchetti vuol tornare a stupire, Lirola vuole continuare il suo periodo incredibile, Matuidi e Lazzari cercano bonus e prestazioni maiuscole, Caputo e Rigoni per bissare i gol della scorsa giornata
25.09.2018 09:00 di Redazione Tuttofantacalcio Twitter:   articolo letto 1634 volte
Fonte: Luca Nardi
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Fantacalcio, CONSIGLI LOW COST 6^ GIORNATA

Secondo il dizionario di Tuttofantacalcio: "Dicesi Low Cost quel tipo di calciatore che se presente all'interno della vostra formazione di giornata e se per puro caso dovesse portarvi un +3, potrebbe far finire amicizie di lunga data".
Ci mettiamo in discussione su giocatori non facili da consigliare, ma con la consapevolezza di potervi dare un ulteriore aiuto e anche con la possibilità di sbagliare consiglio. Vogliamo offrire ai nostri utenti un ulteriore servizio che propone ai fantallenatori una formazione di titolari Low Cost, prendendoci qualche rischio ma certi che faremo di tutto per potervi consigliare al meglio.

 

 

Formazione: 3-4-3

Marchetti

Castagne​​ - Klavan - Lirola

Meitè - Matuidi - Ruiz - Lazzari

Rigoni E - Caputo - Kouamè

 

Marchetti (Genoa-Chievo): il portiere del Genoa ha avuto un inizio di stagione diffcile ma può rifarsi. L’attacco del Chievo non sta vivendo un gran momento di forma. Ecco perché potrebbe restare in clean sheet, e fornire un’ottima prestazione. Scommessa

Castagne (Atalanta-Torino): giocatore interessante, spinge molto, ha qualche lapsus in fase difensiva. Dovrebbe partire dal 1' in questo turno infrasettimanale, potrebbe regalare un contributo molto importante.Può sorprendere anche in zona bonus. Sorpresa.

Klavan (Cagliari-Sampdoria) : è il baluardo della difesa rossoblù. Maran si affida sempre al suo carattere e lui non sta di certo sfigurando. In casa potrebbe confermare la buona prestazione vista domenica, Se cercate una sufficienza puntate su di lui. Comodo.

Lirola (Spal-Sassuolo): così come tutti i suoi compagni di squadra, l'esterno spagnolo ha brillato in questo inizio campionato e continua a fornire serie di bonus. Spesso riesce a strappare pure voti importanti e, nelle ultime partite, ha portato bonus a ripetizione. Da schierare

Meitè (Atalanta-Torino): è uno degli inamovibili di Mazzarri, le ha giocate praticamente tutte. Le prestazioni, sono convincenti e pure gol che non t'aspetti. Ma può dare di più. E la prossima partita permette di sperare nel meglio. Ispirato

Lazzari (Spal-Sassuolo): molto del gioco della squadra emiliana passa dalle sue sgroppate e dai suoi cross. La Spal non può prescindere dalla sua qualità. Come anche i piazzati. È uno dei calciatori che crossa di più in campionato servendo anche assist vincenti. In questa partita è da schierare. Vivace

Matuidi (Juventus-Bologna): Complice il cambio modulo Matuidi, sta trovando spazio e ottile prestazioni. Perché ogni volta che è stato chiamato in causa ha sempre fatto il suo dovere. In una partita come questa serve qualità, corsa e tanta quantità in mezzo. Col rientro dopo il riposo la scorsa giornata avrà voglia ed entusiasmo da vendere, Schieratelo potebbe pure andare a bonus. Affidabile

Ruiz (Napoli-Parma): Ci siamo. Sembra essere finalmente arrivato il suo turno, dopo 5 partite. Fabian è un centrocampista di qualità, capace sia di spezzare il gioco sia di fare ripartire velocemente la sua squadra. Occhio ai calci piazzati dove potrebbe inserirsi bene. Buona opportunità

Rigoni E (Atalanta-Torino): Gomez sarà fuori molto probabilmente,  e toccherà a lui trovare il guizzo vincente contro il Torino, partita molto complicata. Quale migliore occasione per bissare l'ottima prestazione di Milano, dove entrando dalla panchina ha cambiato e non poco la partita. Nella speranza di un +3, a noi non resta che consigliarvelo, a voi non resta che schierarlo. Fluido e spensierato

Caputo (Empoli-Milan): sabato ha segnato dopo pochi minuti, un lampo poi è scomparso come il resto dei compagni. La partita è di quelle da vincere e lui è il terminale offensivo di una squadra che deve ritrovare la vittoria nella sfida salvezza,contro una difesa non proprio in forma dovrà ripagare la fiducia che tutti ripongono in lui. Non si può lasciare fuori.  Può stupire.

Kouamè (Genoa-Chievo): Ballardini lo riprone titolare nonostante le ultime uscite non proprio felicissime. Lui ha voglia di stupire, velocità e capacità di far bene sotto porta, ma deve dimostrarlo. Riuscirà a battere il mitico portiere del Chievo, o ci rimbalzerà contro? Noi gli diamo fiducia.