Fantacalcio, CONSIGLI LOW COST 25^ GIORNATA

Mirante mira alla clean sheet, Calabria ritorna e vuole far bene, Castro per riportare il chievo alla vittoria, Karamoh per confermarsi
15.02.2018 11:00 di Redazione Tuttofantacalcio Twitter:   articolo letto 2764 volte
Fonte: Dario Laudadio
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Fantacalcio, CONSIGLI LOW COST 25^ GIORNATA

Secondo il dizionario di Tuttofantacalcio: "Dicesi Low Cost quel tipo di calciatore che se presente all'interno della vostra formazione di giornata e se per puro caso dovesse portarvi un +3, potrebbe far finire amicizie di lunga data".
Ci mettiamo in discussione su giocatori non facili da consigliare, ma con la consapevolezza di potervi dare un ulteriore aiuto e anche con la possibilità di sbagliare consiglio. Vogliamo offrire ai nostri utenti un ulteriore servizio che nessuna testata fantacalcistica propone ai fantallenatori, prendendoci qualche rischio ma certi che faremo di tutto per potervi consigliare al meglio.

 

 

Formazione: 3-4-3

Mirante

Martella - Calabria - De Maio

Guilherme - Gil Dias - Castro - Marusic

Orsolini - Brignola - Karamoh

 

Mirante (Bologna-Sassuolo): il portiere del Bologna è sempre un’ottima scelta quando gioca in casa. Potrebbe restare in clean sheet contro il Sassuolo che è il peggior attacco del campionato, e fornire un’ottima prestazione. Rassicurante.

Martella (Benevento-Crotone): dal suo arrivo, Zenga sembra aver davvero cambiato le sorti del Crotone, che appare sempre più una squadra rigenerata, complice anche qualche acquisto mirato. Chi si è subito calato bene nella parte è il terzino abruzzese tutto spinta, che può continuare a confermarsi contro l’ultima della classe. Lottatore.

Calabria (Milan-Sampdoria): rientra dalla squalifica e si riprende subito il suo posto sulla fascia destra di difesa. Contro la Lazio sembrava indemoniato. E quello che ci aspettiamo di vedere domenica sera nel posticipo. Può sorprendere anche in zona bonus. Sorpresa.

De Maio (Bologna-Cagliari): è incappato in un periodo negativo dopo il gol al Benevento, come tutta la squadra del resto. Ma adesso arriva un ciclo di partite agevoli, sul quale contare. Prima fra tutte il Sassuolo. Potrebbe confermarsi anche in zona bonus con qualche sortita su calcio piazzato. Scommessa.

Guilherme (Benevento-Crotone): l’impatto con la serie A per l’ex Legia Varsavia è stato fra i più positivi. Sempre sopra la sufficienza nonostante le sconfitte. Ed ora è arrivato anche il bonus. Siamo convinti possa confermarsi in casa contro il Crotone. Fuoriclasse.

Gil Dias (Atalanta-Fiorentina): sembra aver ormai preso il posto stabilmente nell’undici titolare, a discapito di un Thereau non particolarmente brillante. Contro la Juventus è stato uno dei più positivi e chissà che la sua fantasia non possa tornare utile in una trasferta ostica come quella di Bergamo. Ispirato.

Castro (Chievo-Cagliari): Il Pata è tornato. potrebbe essere un caso, ma da quando si è infortunato il Chievo ha perso 8 delle ultime 10 partite. Molti all’asta di Novembre lo avranno lasciato per via del grave infortunio, mentre chi lo ha ripreso all’ultima riparazione (magari con pochi spiccioli) può finalmente godere. Dovrebbe tornare titolare sabato pomeriggio contro il Cagliari. Pata-trac.

Marusic (Lazio-Verona): Nel prossimo Monday night la Lazio ha la possibilità di ritornare alla vittoria. Ed in una partita così agevole non possiamo non consigliarvi uno dei low-cost più riusciti dell’anno. Ora è un titolarissimo. E noi ve lo riproponiamo con orgoglio. Magari ci scappa anche il bonus. Scommessa vinta.

Orsolini (Bologna-Sassuolo): Qui la scommessa è ancora in ballo, ma sta iniziando a dare i suoi frutti. Trasferitosi nel mercato invernale, Riccardo si è subito calato nella realtà bolognese, e Bologna gli ha subito dato fiducia. Ora la partita perfetta per schierarlo. In casa contro un avversario agevole, ci si aspetta la consacrazione finale, magari con un bonus. Predestinato.

Brignola (Benevento-Crotone): sembrava avesse segnato nuovamente il portiere, ed invece no, gli cambi una vocale e si trasforma in un attaccante. Ha tutte le sembianze del low-cost. Lui, che se ti segna contro sei capace di rovinare un’amicizia decennale. Ed è già a quota 2 gol. Contro il Crotone non si può lasciare fuori. Schieratelo, tranne contro il vostro miglior amico. Può stupire.

Karamoh (Genoa-Inter): il classico rimpianto da asta di riparazione. Volevi prenderlo, ma alla fine pensi che non giocherà mai. E invece no! Gioca e segna. Ed ora gioca di nuovo. Chi lo ha preso si sta sfregando le mani. Perché contro il Bologna domenica è stato un’ira di Dio. Contro il Genoa è da schierare titolare ad occhi chiusi perché parte in vantaggio su Candreva. Geniale.