Fantacalcio, CONSIGLI LOW COST 10^ GIORNATA

Cragno vuol mantenere la porta inviolata, Ceppitelli in buona forma, Correa e Baselli in grado di regalare gioie ai fantallenatori, Petagna e Kouamè cercano un altro +3
25.10.2018 15:00 di Redazione Tuttofantacalcio Twitter:   articolo letto 586 volte
Fonte: Fabio Salis, Luca Nardi
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Fantacalcio, CONSIGLI LOW COST 10^ GIORNATA

Secondo il dizionario di Tuttofantacalcio: "Dicesi Low Cost quel tipo di calciatore che se presente all'interno della vostra formazione di giornata e se per puro caso dovesse portarvi un +3, potrebbe far finire amicizie di lunga data".
Ci mettiamo in discussione su giocatori non facili da consigliare, ma con la consapevolezza di potervi dare un ulteriore aiuto e anche con la possibilità di sbagliare consiglio. Vogliamo offrire ai nostri utenti un ulteriore servizio che propone ai fantallenatori una formazione di titolari Low Cost, prendendoci qualche rischio ma certi che faremo di tutto per potervi consigliare al meglio.

 

Cragno

Mancini - Ceppitelli - Vitor Hugo

Bentancur - N’Zonzi - Baselli - Correa

Palacio - Kouamé - Petagna

 

 

Cragno (Cagliari-Chievo): l’estremo difensore dei sardi è in costante crescita. In questa stagione ha portato a casa diverse clean sheet e anche un +3 per un rigore parato contro la Sampdoria. La partita in casa contro il Chievo rappresenta un’occasione importante per continuare su questa strada. L’uomo ragno

Mancini (Atalanta-Parma): nell’avvio di stagione tutt’altro che brillante dei bergamaschi si è guadagnato spazi importanti e spesso la titolarità, fornendo delle prove all’altezza della situazione. Il giovane difensore è affidabile da schierare, soprattutto nelle sfide in casa contro squadre di pari livello. Sicuro

Ceppitelli (Cagliari-Chievo): l’ex difensore del Bari, dopo un infortunio che l’ha tenuto lontano dai campi per due mesi, si è ripreso la scena e la titolarità. Sicuro e preciso nelle chiusure, è anche abile negli inserimenti in area nelle azioni su calcio piazzato, in cui ha trovato, in alcune occasioni, il gol nella passata stagione. Pilastro

Vitor Hugo (Torino-Fiorentina): il difensore brasiliano è il tipico difensore Low Cost. Si tratta di un titolare fisso e di un giocatore che difficilmente scende sotto la sufficienza. Forte fisicamente e abile nel contrasto, se la cava bene anche sui palloni alti. Roccioso

Bentancur (Empoli-Juventus): visti i tanti infortuni nel centrocampo bianconero, si spalancano le porte della titolarità per l’uruguaiano che finora ha trovato poco spazio nelle rotazioni di Allegri. Tuttavia, nonostante non sia propenso al bonus, ha sicuramente ben figurato e potrà dire la sua in un match assolutamente alla portata. Merita fiducia

N’Zonzi (Napoli-Roma): tanti alti e bassi fino a questo momento per il francese. Nel ruolo di regista non ha ancora convinto del tutto, ma è un giocatore dotato di una buona tecnica di base e in grado di servire e regalare bonus interessanti. Azzardo spendibile

Baselli (Torino-Fiorentina): prime giornate di campionato da dimenticare per il centrocampista granata, in cui è stato protagonista di prestazioni opache che lo avevano portato a perdere la titolarità. Invece nelle ultime giornate è riuscito ad invertire il trend negativo e a ben figurare, trovando anche il +3 in alcune occasioni. Rigenerato

Correa (Lazio-Inter): dopo la passata stagione, tutti si aspettavano che il posto sulla trequarti sarebbe stato occupato da Luis Alberto, senza la concorrenza di nessun altro. Invece mister Inzaghi sta concedendo tanto spazio all’argentino e lui sta ripagando con tante buone prestazioni. È rapido, dotato di visione di gioco e soprattutto propenso al bonus. Talento

Palacio (Sassuolo-Bologna): solo due presenze in questa stagione, a causa di alcuni problemi fisici, ma si è sempre fatto trovare pronto nelle circostanze in cui è stato chiamato. Si guadagna quasi sempre buoni voti in pagella e sa come trovare il modo per segnare. Il Bologna non può prescindere dalle sue giocate per cercare la salvezza. Classe

Kouamé (Genoa-Udinese): l’ex Cittadella sta avendo un impatto positivo con il massimo campionato. È rapido nei contropiedi, riuscendo ad ispirare le giocate dei propri compagni, e soprattutto talvolta regala dei bonus insperati che rendono felici i fantallenatori che lo possiedono. Saetta

Petagna (Spal-Frosinone): avvio di stagione super per l’ex atalantino, con una media realizzativa molto alta, a cui non ci aveva abituato negli ultimi campionati. La sfida casalinga contro la matricola Frosinone può essere una chance per trovare ancora una volta la strada del gol. Surprise