Fantacalcio, ANALISI LAZIO NELLE PRIME 12 GIORNATE

Breve analisi fantacalcistica squadra per squadra a 2/3 di campionato. In questo articolo andremo a presentare top,flop,surprise della Lazio
14.11.2019 17:00 di Redazione Tuttofantacalcio Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Fantacalcio, ANALISI LAZIO NELLE PRIME 12 GIORNATE

PORTA
Titolare indiscusso di questa Lazio da primi posti dopo 12 giornate. Tiene in piedi la Lazio nei momenti difficili, per lui ben 4 clean sheet, 1 rigore parato e una fantamedia di 5,54, che risulta la migliore in rapporto al numero partite giocate. Un ottimo acquisto  -- > Strakosha.

DIFESA
La conferma: giocatore sempre presente, gioca tutte le partite con prestanza disinvoltura e grande carattere. Per lui 1 gol e 1 assist all'attivo che lo portano a raggiungere una media di 6,62. Buon difensore soprattutto in ottica modificatore -- > Acerbi.
Chi sale: il laterale sinistro da sempre sicurezza nonostante i 33 anni da sicurezza al reparto e ottiene una media vicina alla sufficienza (5,9) avendo segnato pure 1 gol in queste 12 partite. In crescita -- > Radu.
Chi scende: il difensore angolano gioca poco, purtroppo non riesce a fornire buone prestazioni quando chiamato in causa, nell'ultima partita da un suo errore è scaturito il gol del Lecce. Bocciato -- > Bastos.

CENTROCAMPO
La conferma: inventa calcio con una facilità disarmante. Mette in porta i propri compagni più volte durante ogni partita. Giocatore fondamentale per l'economia del gioco laziale, sempre lucido e preciso negli appoggi che spesso si trasformano in deliziosi assist (8). Fantamedia 7,29 -- > Luis Alberto.
Chi sale: non ancora al top della condizione e della lucidità. Spesso quando entra in campo non sembra più lui, che illuminava il gioco con classe e potenza. Poi però risorge con una zampata fondamentale nell'ultima giornata e si procura un rigore. La fantamedia (6,82) potrebbe crescere nelle prossime partite -- > Milinkovic-Savic.
Chi scende:  l'esordio dal primo minuto in campionato con la Lazio non è affatto da ricordare, le partite successive non sono state migliori e nonostante alcuni buoni cross restano prestazioni insufficienti, per il momento non è ancora entrato negli schemi di Inzaghi -- > Jony.

ATTACCO
La conferma: in queste giornate segna in tutti i modi:sia che abbia pochissimi palloni buoni, sia che abbia rigori (5 su 5 trasformati) dimostra una freddezza da campione. Poi delizia tutti con assist superbi per i suoi compagni, già 5 in questo campionato. Il risultato è straordinario: 14 gol, capocannoniere assoluto e una voglia di matta di mantenere questo standard con potenza e freddezza.> Immobile.
Chi sale: Finalmente pare aver trovato il giusto feeling con il gol e riesce a concretizzare le tante occasioni che riesce a procurarsi. Con Immobile forma una coppia perfetta che ha già segnato 20 gol. Chi l'ha preso come attaccante di scorta ha trovato un vero tesoretto.​​​​​​​ -- > Correa.
Chi scende: combatte sempre dal primo all'ultimo minuto in cui è in campo. Si mette come sempre a disposizione dei compagni, fraseggia bene, crea spazio ai centrocampisti che si inseriscono ma segna pochissimo, solo 1 gol fino ad ora e sbaglia pure un rigore, potrebbe non essere una buona annata per lui.​​​​​​​ -- > Caicedo.